change

Serve la intranet per il cambiamento

È dalla comunicazione interna che dobbiamo ripartire se vogliamo creare un clima lavorativo nuovo, positivo. Alle nostre aziende serve una intranet che metta al centro del vissuto quotidiano ciò che facciamo. La comunicazione “indiretta”, quella cioè portata avanti con i media online e offline (di cui non siamo editori) è necessaria ma non sufficiente per promuovere, all’interno del nostro ufficio, quel comune sentire che fa di un posto di lavoro una comunità in cui ci si riconosca e alla cui crescita, con impegno e passione, si contribuisca.

IL LAVORO CAMMINA SULLE NOSTRE GAMBE, DICIAMOCELO
Il lavoro cammina sulle gambe delle persone. La responsabilità è sempre individuale: ciascuno di noi è chiamato ad assumerne una parte, piccola o grande che sia. Perché ciò avvenga – accanto alla necessaria gratificazione economica (lo stipendio) –, è necessario motivare le persone, farle sentire protagoniste di un progetto di sviluppo che, giorno dopo giorno, prenda forma e cresca.

L’80% DEL CAMBIAMENTO È LEGATO ALLA CONDIVISIONE
Quante volte abbiamo sentito dire “mi hanno spento la voglia di fare”? Ebbene, tra gli obiettivi prioritari di un’azienda deve esserci la condivisione. Solo condividendo è possibile promuovere il vero cambiamento. Una frase dello scrittore statunitense Anthony Robbins può aiutarci a indirizzare – sul fronte della comunicazione interna – le energie positive: «Il 20% di ogni cambiamento sta nel conoscere come, il restante 80% nel conoscere perché». In questo percorso la intranet aziendale è uno strumento essenziale: è utile, infatti, per promuovere sia le comunicazioni di servizio (da quelle relative alla busta paga a quelle sui nostri diritti e doveri, fino alle forme di welfare aziendale) che la motivazione del fare. Occorre, per questo, far parlare i tanti colleghi-ambasciatori della positività: se le parole convincono, gli esempi trascinano. Su questi, sulle belle storie professionali e umane, bisogna concentrarsi, nella certezza che la vita lavorativa non è una battaglia tra il bene e il male, ma tra il bene e il meglio.

ANCHE SUL LAVORO L’UNIONE FA LA FORZA
La intranet aziendale è un social media professionale verticale: ci si incontra, ci si conosce, si uniscono le forze. Se un social media come LinkedIn è un canale sociale orizzontale (aperto a tutti), la community interna è aperta (e rivolta) a chi lavora assieme a noi: questa comunione è un capitale prezioso. Se vogliamo creare un nuovo clima positivo e collaborativo all’interno dell’azienda dove lavoriamo, dobbiamo dunque ripartire dalla intranet. I benefici in termini di entusiasmo e scambio di know-how gratificheranno i nostri sforzi quotidiani.

RASSEGNA DEL LAVORO

La voce di chi lavora

DI COSA PARLIAMO

Come insegna lo scrittore statunitense Anthony Robbins, il 20% di ogni cambiamento sta nel conoscere come, il restante 80% nel conoscere perché. In questo percorso la intranet aziendale è uno strumento essenziale.

SEGUIAMOCI SUI SOCIAL

Archivio

Comunicazione interna

Archivio

Comunicazione

|

10 Maggio 2020

Filippo Poletti: Tempo di IoP: Intranet of People
Filippo Poletti: Tempo di IoP: Intranet of People

Tempo di IoP, tempo di intranet of people

Per ripartire ai tempi del coronavirus occorre mettere al centro le persone attraverso la comunicazione interna aziendale. È “tempo di IoP”, di comunicazione che parli alle persone e delle persone. È questa la chiave di lettura proposta nel libro Tempo di Iop: Intranet of people: scritto dal giornalista professionista e comunicatore Filippo Poletti, ex consigliere […]

Leggi di più

Team building

|

5 Maggio 2020

Comunicazione interna rassegnalavoro
Comunicazione interna rassegnalavoro

Corona, comunicazione contro la paura

Da venerdì 21 febbraio, data della notizia del primo paziente di coronavirus ricoverato all’ospedale di Codogno nel Lodigiano, c’è ancora più bisogno di comunicazione all’interno delle nostre aziende e delle nostre istituzioni. La nostra vita lavorativa è cambiata. Pensiamo alle raccomandazioni circa la prevenzione del Covid-19, presentate il 5 marzo dal professor Silvio Brusaferro alla […]

Leggi di più

Team building

|

7 Aprile 2020

empatia
empatia

365 giorni, più empatia più business

Chi si occupa di comunicazione esterna sa bene che mettere al centro le persone è una leva vincente. Un esempio è quello della campagna pubblicitaria promossa da Tim, che ha visto il coinvolgimento, in qualità di testimonial, di Francesco Musumeci, direttore del dipartimento cardiovascolare dell’azienda ospedaliera San Camillo Forlanini di Roma. VINCE CHI METTE AL […]

Leggi di più