Editoria , Lavoro

|

24 Ottobre 2020

Amazon

Follow your dreams, lo insegna Francesca Rizzi nel suo libro

«Sognare è darsi una possibilità, una possibilità di credere in sé stessi, una possibilità di riuscire effettivamente a lavorare per arrivare dove si vuole». Lo insegna Francesca Rizzi, consulente d’impresa con una solida formazione accademica (laurea magistrale alla Bocconi, dottorato alla Cattolica), autrice del libro Follow your dreams: they know the way, disponibile su Amazon. È un viaggio di 244 pagine alla scoperta dei talenti del Made in Italy. «Ho intrapreso questo progetto guidata dal mio profondo desiderio di mettere in luce quell’Italia sommersa fatta di persone di talento, che hanno l’aspirazione di creare qualcosa con le loro mani, con la loro mente e con la materia», scrive l’autrice sul portale di e-commerce. Libro da leggere e da condividere: sognato e ben fatto, questo è il Made in Italy. #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SUL SITO DI AMAZON

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Lavoro

|

22 Ottobre 2020

La stampa

Salmoiraghi&Viganò guarda avanti, 80 assunzioni in Italia

Assumere oggi, in tempo di covid, significa porre le basi per il domani. A Salmoiraghi&Viganò ne sono convinti: «80 posti di lavoro per 6 mesi con possibilità di rinnovo a tempo indeterminato ai diplomati delle scuole di ottica con premio d’inizio al lavoro di 2.500 euro». A parlare è l’ad Leonardo Del Vecchio a colloquio con Maria Corbi sulla Stampa. Per tutti i 14 mila collaboratori italiani e i loro familiari tamponi gratuiti. Lavoro e benessere fondamentali oggi e sempre. #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SUL SITO DELLA STAMPA

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Comunicazione , Editoria

|

20 Ottobre 2020

Typimedia editore

Coronavirus, cronaca da 10 e lode di Giuseppe Spatola

Non è facile raccontare la morte, la paura, il terrore, la malattia, la distruzione di un mondo, l’annullamento dei rapporti sociali. Non in astratto, in concreto. E questo difficile compito è riuscito, da cronista rigoroso ed equilibrato – disincantato il giusto e distaccato quanto si deve – ma anche capace di non spegnere la drammatica realtà, a Giuseppe Spatola in La Storia del Coronavirus a Bergamo e Brescia. Il libro (160 pagine, 12.90 euro), pubblicato da Typimedia Editore, è stato scritto in presa diretta da chi ha messo nero su bianco – inviato di Bresciaoggi e un passato al Corriere della Sera – centinaia di articoli sugli effetti della pandemia, sulla disperazione, sulle famiglie coinvolte, sulle bare, le cremazioni, sulla dissoluzione di ogni certezza. Sulle tante storie dirette e indirette del Covid, quelle che piacciono tanto ai media verrebbe da dire, ma che Spatola ha descritto con stile asciutto trattenendo la sofferenza personale e la voglia di fuggire da un inferno. Un libro da leggere tutto d’un fiato. #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SUL SITO DI TYPIMEDIA

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Smart working

|

17 Ottobre 2020

Money

Smart working, stipendio aumentato per chi lavora in Olanda

L’Olanda si è mossa: stipendi aumentati di 363 euro all’anno come contributo alle spese sostenute per lo smart working (dalla luce all’investimento per la sedia e il tavolo). Ne parla Riccardo Lozzi su Money: secondo Nibud, l’osservatorio sul management dei Paesi Bassi, lavorando da casa si spendono almeno 2 euro al giorno. Moltiplicati per 250 giornate lavorative fanno annualmente una bella cifra. #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SUL SITO DI MONEY

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Smart working

|

13 Ottobre 2020

Tgcom24

200 euro a tutti gli smart worker a Santa Fiora in Toscana

E se uno dei borghi più belli d’Italia, a misura d’uomo e con banda ultralarga, ci desse fino a 200 euro al mese per trasferirci e fare smart working? Accade a Santa Fiora, in Toscana. Bando aperto per la copertura delle spese di affitto. «Ci proponiamo come smart working village: il lavoro da remoto può rappresentare il futuro, almeno per certe professioni, mettendo la persona nella condizione di operare al meglio per la propria azienda e di essere felice», spiega il sindaco e avvocato Federico Balocchi sul sito del Comune, ripreso dal Tgcom24. C’è tempo fino al 31 dicembre 2020 per dire di sì alla nuova vita smart in Toscana. #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SUL SITO DEL TGCOM24

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Benessere

|

11 Ottobre 2020

Sole 24 Ore

Fastweb, liberi di scegliere tra il lavoro a casa e lo smart working

«Smart working significa dare fiducia, delega e possibilità di esprimere il proprio coraggio». Scriveva bene qualche mese su Twitter l’ad di Fastweb, Alberto Calcagno. Poche ore fa il nuovo accordo aziendale che entrerà in vigore, in via sperimentale, dal 16 ottobre 2020 al 30 giugno 2021: i quasi 3 mila dipendenti saranno liberi di scegliere tutti i giorni se andare in ufficio o lavorare da remoto. «Si tratta del rovesciamento di vecchi schermi lavorativi – commenta il CEO, ripreso dal Sole 24 Ore – che riconsegna alla libertà dell’individuo la scelta di dove e come lavorare per raggiungere i propri obiettivi in modo sempre più efficace e ottimizzare l’equilibrio tra vita privata e lavorativa». Si lavora per performance (e non per essere presenti in sede). #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SUL SITO DEL SOLE 24 ORE

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Benessere

|

9 Ottobre 2020

Corriere della Sera

Salute al lavoro, badge di prossimità nella sede di Luxottica

Al lavoro in sicurezza a Luxottica (e Versace): badge di prossimità per i dipendenti per avvisarli quando la distanza fisica scende sotto il metro e mezzo. E per i 14 mila collaboratori – spiega Rita Querzè sul Corriere della Sera – tampone gratuito. Ancora una volta Agordo, in Veneto, si distingue sul piano dello star bene. #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SUL SITO DEL CORRIERE DELLA SERA

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Lavoro

|

7 Ottobre 2020

Il Resto del Carlino

Primi 25 anni per Ecogest, premio ai 200 lavoratori

Ha festeggiato i primi 25 anni con un premio in busta paga ai dipendenti. È Ecogest, l’azienda di Cotignola a 30 chilometri da Ravenna che taglia l’erba che cresce ai bordi delle autostrade d’Italia e di tanti altri paesi stranieri, spiega il Resto del Carlino. Nell’anno del primo quarto di vita la famiglia Molinari ha deciso ha deciso di pagare, a tempo indeterminato, le spese spese mediche, sanitarie e scolastiche dei figli dei 200 dipendenti: «Glielo dobbiamo. È una cosa che dovrebbero fare in tanti», racconta Valerio Molinari sul portale della Spa. Per statuto l’azienda non ripartisce utili ai soci, ma li rinveste in innovazione tecnologica, sicurezza e formazione del personale. Venticinquemila di questi anni. #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SUL SITO DEL RESTO DEL CARLINO

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Sostenibilità

|

4 Ottobre 2020

Sole 24 Ore

In bici al lavoro pagati dalla regione Emilia-Romagna

Meno traffico automobilistico, più distanziamento fisico, più salute. L’Emilia Romagna detta la linea: bonus bici con 50 euro mensili ai lavoratori che utilizzano le due ruote per andare in azienda e 15 centesimi per ogni chilometro pedalato in andata e di ritorno a casa. Tra le app di tracciamento – racconta Marco Trabucchi su Il Sole 24 Ore – wecity e Cycle2Work di Mondora srl. Scrive bene l’influencer del cicloturismo Pietro Franzese: le ragioni per andare in bici al lavoro sono tante, dal tenersi in forma al risparmio di soldi, ai benefici per l’ambiente al liberarsi di code, clacson e treni cancellati. #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SUL SITO DEL SOLE 24 ORE

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Benessere

|

2 Ottobre 2020

La Nazione

Vaccino antinfluenzale rimborsato alla Cosp Tecno Service di Terni

L’esempio nella cura del benessere dei dipendenti arriva dalla Cosp Tecno Service di Terni: le spese sostenute in farmacia per l’acquisto del vaccino antinfluenzale (su presentazione della ricetta del medico di famiglia) saranno rimborsate in busta paga ai 1.300 collaboratori. È il welfare aziendale ai tempi del covid: «Abbiamo sempre creduto che fare impresa non si limiti a una buona gestione economica – spiega il presidente Danilo Valenti sul portale della cooperativa, ripreso dalla Nazione –. Vaccinarsi non è un obbligo ma un gesto di responsabilità: quest’anno sarà ancora più importante, poiché nei prossimi mesi risulterà fondamentale distinguere un semplice malore di stagione dall’infezione da coronavirus». #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SUL SITO DELLA NAZIONE

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Comunicazione interna

|

26 Settembre 2020

Richmond Italia

Insieme a Richmond a Gubbio per riflettere sul lavoro lato HR

Comunicare significa mettere in comune. È ciò che possiamo fare quotidianamente con la comunicazione interna aziendale, mettendo a fattore comune la voglia di fare bene e la passione sul lavoro. Ne parleremo al prossimo Richmond Human Resources forum in programma a Gubbio dal 25 al 27 ottobre 2020. Arrivederci a tutti gli HR manager a Gubbio, città di storia, arte e di incontri! #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SUL SITO DI RICHMOND ITALIA

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Smart working

|

24 Settembre 2020

Forbes

Smart working alle Barbados per un anno con il visto speciale

E se lo smart working fosse fatto dalle Barbados o dalle spiagge “caraibiche” italiane? Visto di 12 mesi alle Piccole Antille, ottenibile online: servono due fototessera, la prova di persone a carico, dichiarare di prevedere di guadagnare 55 mila dollari (42 mila euro) e pagare 2 mila dollari di tassa individuale (3 mila in caso di nucleo familiare). In cambio – spiega si legge su barbadoswelcomestamp, ripreso da Forbes – si riceverà il “12 month Barbados welcome stamp” o permesso. In un momento in cui il turismo soffre, l’idea del primo ministro Mia Amor Mottley non può che essere di spunto per l’Italia: non abbiamo anche noi tante mete paradisiache? #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SUL SITO DI FORBES

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

1 2 >>