CHI SONO

Filippo Poletti

Giornalista professionista, saggista, musicologo e influencer su LinkedIn, ero e sono convinto che al centro del lavoro ci sia la persona. Per questa ragione dal 2017 curo su LinkedIn la Rassegna quotidiana del cambiamento, postando contenuti che raccontino storie di professionisti a cui guardare con interesse.

Vivo a Milano, dove mi occupo di comunicazione d’impresa interna ed esterna. Sono sposato, ho due figlie e un motto: «Nell’economia della conoscenza la condivisione è importante quanto il possesso».

In distribuzione dal 9 maggio 2020, in formato eBook, e dal 28 maggio 2020 nelle librerie, il libro Tempo di IoP, Intranet of People dedicato alla centralità degli uomini e delle donne all’interno delle aziende.

IL LIBRO

Tempo di IoP

Edito da Dario Flaccovio, Tempo di IoP è un libro pensato per tutti i professionisti della risorse umane e della comunicazione: in 300 pagine e 100 paragrafi tante idee e strumenti per gestirla al meglio.

Acquistalo subito

Dicono di Tempo di IoP

https://t.me/rassegnalavoro

Marcello Migliore

Internal communication

Tempo di IoP di Filippo Poletti è un libro illuminante che spiega come la comunicazione interna sia un importante fattore strategico da sviluppare nelle aziende per farle ripartire al meglio. Ringrazio Filippo e tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questo libro: siete di grande ispirazione per il mio lavoro.

Enrico Sbandi

Consulente di comunicazione

Tempo di IoP è il nuovo libro di Filippo Poletti: sta per "intranet of people". E che, oltre che delle "persone", suona molto bene pure come "intranet del Paese", per un'Italia che ha bisogno di un Sud e di un Nord sempre più uniti e sinergici fra loro. Ne scrivo sul Corriere del Mezzogiorno.

Valentina Uboldi

Head internal communications Eni

Bravo Filippo Poletti, un ottimo libro che tutti coloro che lavorano nel nostro mondo dovrebbero leggere! Grazie per avermi dato l’opportunità di raccontare nel tuo libro la mia idea di comunicazione interna e come la porto avanti in Eni. Dobbiamo essere professionisti credibili e autorevoli: dobbiamo essere degli strategist, parte del processo decisionale aziendale.

Primo piano

Archivio

Lavoro

|

6 Febbraio 2021

Corriere della Sera

Elena Goitini prima CEO donna di BNL Paribas, congratulazioni

Elena Goitini sarà la prima donna a capo di un grande istituto bancario in Italia: guiderà la BNL Paribas. Sarà la prossima assemblea degli azionisti a nominarla, promuovendola da responsabile della divisione private e wealth management a CEO. Soddisfatti i vertici aziendali a partire da Thierry Laborde, responsabile dei mercati domestici: «Sono molto orgoglioso che Bnl sarà guidata da una donna con ampia e consolidata esperienza nei mestieri della banca, maturata in contesti internazionali e in grandi gruppi», ha dichiarato ripreso dal Corriere. Molto bene. #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SUL CORRIERE DELLA SERA

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Lavoro

|

4 Febbraio 2021

LinkedIn

Cartellino bye bye, accade alla Chiesi Farmaceutici

Addio al cartellino per tutti i collaboratori: per Chiesi Farmaceutici conta «la relazione basata sulla responsabilizzazione», spiega l’HR Giacomo Mazzariello. Per questo misureranno il lavoro «sempre più attraverso il risultato che attraverso la quantità delle ore prestate», aggiunge dalla casa madre di Parma a Cristina Casadei sul Sole 24 Ore. Interessante nel nuovo contratto triennale il capitolo relativo alla partecipazione con premio medio di 2.300 euro e il piano di welfare (dal rimborso delle rette asilo nido e scuole materne raddoppiato alle iniziative di prevenzione della salute). È il valore d’impresa condiviso. #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SU LINKEDIN

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Smart working

|

24 Gennaio 2021

Bergamonews

Smart working anche nelle manifatture, l’esempio di Tenaris Dalmine

Lavoro da casa perimetrato per la salvaguardia della vita privata: «Abbiamo inserito il diritto alla disconnessione, perché crediamo che sia legittimo e giusto: alla fine dell’orario di lavoro il dipendente ha diritto alla disconnessione». Lo dice Paolo Benzi, HR director di Tenaris Italia, parte di Tenaris Dalmine, a colloquio con Elisabetta Olivari di Bergamonews: smart working per gli impiegati e tutte le figure per le qual è possibile nell’azienda manifatturiera che produce tubi di acciaio senza saldatura. E – aggiunge – «prestazioni basate sugli obiettivi. Questo aspetto facilita l’utilizzo e la buona applicazione del lavoro agile». Lavoro e vita privata, tandem perfetto quando il primo rispetta l’altra. #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SU BERGAMONEWS

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Comunicazione interna

Archivio

Comunicazione

|

10 Maggio 2020

Filippo Poletti: Tempo di IoP: Intranet of People
Filippo Poletti: Tempo di IoP: Intranet of People

Tempo di IoP, tempo di intranet of people

Per ripartire ai tempi del coronavirus occorre mettere al centro le persone attraverso la comunicazione interna aziendale. È “tempo di IoP”, di comunicazione che parli alle persone e delle persone. È questa la chiave di lettura proposta nel libro Tempo di Iop: Intranet of people: scritto dal giornalista professionista e comunicatore Filippo Poletti, ex consigliere […]

Leggi di più

Team building

|

5 Maggio 2020

Comunicazione interna rassegnalavoro
Comunicazione interna rassegnalavoro

Corona, comunicazione contro la paura

Da venerdì 21 febbraio, data della notizia del primo paziente di coronavirus ricoverato all’ospedale di Codogno nel Lodigiano, c’è ancora più bisogno di comunicazione all’interno delle nostre aziende e delle nostre istituzioni. La nostra vita lavorativa è cambiata. Pensiamo alle raccomandazioni circa la prevenzione del Covid-19, presentate il 5 marzo dal professor Silvio Brusaferro alla […]

Leggi di più

Team building

|

7 Aprile 2020

empatia
empatia

365 giorni, più empatia più business

Chi si occupa di comunicazione esterna sa bene che mettere al centro le persone è una leva vincente. Un esempio è quello della campagna pubblicitaria promossa da Tim, che ha visto il coinvolgimento, in qualità di testimonial, di Francesco Musumeci, direttore del dipartimento cardiovascolare dell’azienda ospedaliera San Camillo Forlanini di Roma. VINCE CHI METTE AL […]

Leggi di più