Strumenti di lavoro

a cura di Davide Ruo

Lavoro | 27 Agosto 2021

https://fromsmash.com/

Smash, l’alternativa al WeTransfer

Il WeTransfer non è abbastanza?

Quando avete un numero di file importanti da inviare a un collega o a un amico e superate i 2 GB disponibili supportati da Wetransfer, come vi comportate?

Certo, non è un dramma aspettare il caricamento dei primi 2 GB e poi ricaricare i nuovi file da inviare.

Ad ogni modo, esiste un tool, che vi consiglio in questo articolo, che vi permette di inviare tutti i file che volete, senza limiti di dimensioni, in un’unica soluzione.

Il suo nome è Smash ed è gratuito.

Se volete acquistare un abbonamento a Smash, avrete in più:

  • il tracciamento dei trasferimenti
  • la personalizzazione
  • l’autenticazione SAML per la verifica delle identità
  • la gestione totale del tool

Impossibile non provarlo 😉

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Benessere | 7 Marzo 2021

Smace

Smace, la startup del workation

Smace, la startup del workation.

In questa pandemia, abbiamo tutti imparato a conoscere la parola workation (dai termini “work”, lavoro, e “vacation”, vacanza) per identificare la nuova tendenza del lavoratore a unire i periodi di ferie a quelli dedicati al lavoro, in un mondo sempre più proiettato verso la flessibilità oraria.

Equilibrio tra vita privata e lavoro.

All’interno di questo modello, si vuole distinguere Smace che sta per “Smart work in a smart place”, la startup del workation che ha l’ambizione di trovare un equilibrio duraturo tra vita privata e vita lavorativa.

SCOPRI TUTTE LE OPPORTUNITÀ DI SMACE

La piattaforma, al momento in fase BETA, vuole diventare un punto di riferimento per questa nuova tipologia di soggiorni, molto vicina allo “slow tourism” moderno, puntando sul benessere psico-fisico delle persone, sulla maggiore produttività delle aziende e sulla trasformazione delle stagionalità intervenendo in quelle località soggette a un basso traffico di viaggiatori nei mesi meno battuti dal turismo.

I requisiti stringenti per le location.

Per le strutture, il processo di selezione e di accettazione non è semplice: i requisiti devono prevedere diverse agevolazioni per il viaggiatore-lavoratore quali la connessione Internet ad alta velocità, la vicinanza della struttura con punti di interesse turistici, la raggiungibilità da strade principali e da treni, un ambiente circostante in simbiosi con la natura, postazioni di lavoro per il dipendente agile, la disponibilità di sale meeting, la possibilità di proporre soluzioni per i pasti degli ospiti e l’offerta di spazi dove praticare lo sport.

Per attirare nuovi clienti, Smace ha strategicamente pensato di abbassare le tariffe per notte sui soggiorni a lungo termine: si parte dall’obbligatorietà di passare almeno una notte nella struttura (a un costo variabile che balla tra i 50 e i 250 euro) fino a spendere settimane o mesi nella stessa location a un prezzo sensibilmente inferiore.

Ad oggi, marzo 2021, le location iscritte alla piattaforma sono circa una decina. L’ambizione è quella di coinvolgere circa 50 strutture per la fine dell’anno solare.

Le formule per le aziende.

Le aziende interessate a questa formula per i propri dipendenti possono decidere di concordare con Smace delle proposte da inserire direttamente nei crediti Welfare annuali di ogni lavoratore. Altrimenti esiste la possibilità di acquistare dei coupon a prezzo variabile e decidere di comune accordo con il dipendente quali spese coprire, lasciandogli la disponibilità di selezionare il soggiorno più comodo.

Al momento, le location provengono principalmente da cinque regioni: Toscana, Lombardia, Emilia-Romagna, Umbria e Marche. L’obiettivo è arrivare in poco tempo a ricoprire tutto il territorio nazionale.

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Sostenibilità | 21 Febbraio 2021

Up2You

Up2You, rendi green il business

Up2You è una startup innovativa a vocazione sociale che vuole creare un’ecosistema in cui gli attori (noi) si attivano quotidianamente verso uno stile di vita sostenibile. Ogni azione in questo senso verrà certificata con una riconoscimento eco-friendly. L’obiettivo è sensibilizzare sia le persone che le aziende a ridurre il loro impatto ambientale in modo semplice.

AZZERA IL TUO IMPATTO SUL PIANETA CON UP2YOU

Come vengono riconosciute le ricompense?
🍀 Andando in vacanza in strutture a impatto zero
🍀 Ordinando prodotti plastic-free
🍀 Prendendo l’auto una volta di meno
E tante altre azioni orientate alla preservazione dell’ambiente.

Per esempio, rimanendo nell’ambito turistico, se l’ospite rinuncia a qualche benefit superfluo, quale il rifacimento della camera per una notte, riceverà in cambio un codice univoco che gli permetterà di piantare un albero in uno dei progetti di riforestazione di Up2You.

Tutte le azioni compiute permetteranno di piantare nuovi alberi nelle zone a rischio (e non) del mondo.

Il target di Up2You è duplice:
1. coinvolgere gli hotel e le strutture ricettive
2. coinvolgere le aziende e le attività commerciali

Il claim è: «Incentiva i tuoi clienti o dipendenti a compiere azioni di valore per la tua azienda, coinvolgendoli in un’esperienza positiva e rilanciando l’immagine del tuo business!»

Ad oggi sono stati piantati 5200 alberi che proporzionalmente equivalgono a 20800 mesi di ossigeno prodotti.

Abbracciamo le innovazioni sostenibili, il prima possibile.

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNA LAVORO

Lavoro | 13 Febbraio 2021

GetResponse

GetResponse, converti i prospect con le email

GetResponse è il tool di email marketing più utilizzato sul mercato. Offre un pacchetto completo ed è molto semplice da utilizzare.

Ma per quale motivo bisognerebbe usare l’email marketing per vendere di più? Innanzitutto, per un alto tasso di conversione. Basti pensare che nei settori B2B questo strumento è in grado di tramutare i prospect in lead fino all’80%.

In seconda battuta, il costo di attivazione del servizio è relativamente contenuto rispetto ad altre tipo di campagne digitali: i tool di email marketing messi a disposizione dal mercato hanno prezzi di abbonamento davvero competitivi.

Chi ti legge inoltre, ha la percezione che tu sia in continuo aggiornamento, un’ottima leva per comunicare le novità del business.

Una delle questioni focali è il monitoraggio. Gli strumenti di email marketing ti permettono di tracciare i dati di lettura/apertura dei messaggi inviati in tempo reale e aggiustare il tiro se qualche campagna non dovesse performare come dovrebbe.

Un altro aspetto fondamentale è la personalizzazione. Aggiungere campi dinamici di qualsiasi tipo (dai testi alla disposizione, alle immagini, ecc.) per customizzare al massimo ciò che vuoi dire è uno degli elementi più centrali di questa pratica di marketing.

Infine, ma non per ultimo di importanza, esistono tool di email marketing
che rendono veramente semplice la realizzazione e l’impaginazione delle newsletter.

Come anticipato sopra, uno di questi è #GetResponse, una piattaforma che incorpora delle caratteristiche tra le più interessanti quali:

⚫️ gestisce DB di contatti e non di iscritti
⚫️ le campagne sono super mirate
⚫️ sfrutta l’automazione del marketing
⚫️ sfrutta l’autoresponder
⚫️ permette la realizzazione di form e non di moduli di iscrizione.

SCOPRI IL MONDO DI GETRESPONSE

GetResponse, in sostanza, è lo strumento di mail marketing più user-friendly del mercato. Grazie alla sua completa offerta, permette all’utente di creare i form opt-in, campagne demautoresponder, realizzare test a/b e landing page personalizzate.
Grazie ai suoi filtri anti-spam, raggiunge una deliverability del 99%: dunque non c’è pericolo che le tue email vengano recapitate nella posta indesiderata.

Avendo l’editor completamente in drag&drop, non è necessario che l’utente, che realizza i form o le landing di GetResponse, conosca il codice html per l’impaginazione delle newsletter.

Il prezzo di abbonamento del tool è molto competitivo e il primo mese è gratuito per tutti i curiosi.

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Innovazione | 7 Novembre 2020

AngelList

Angel.co, la piattaforma delle startup

Una grande rete per gli startupper. Qui vengono caricati progetti, idee, vengono raccolti soldi degli investitori e candidature per aziende all’avanguardia.

AngelList, a 10 anni dalla sua fondazione, è la piattaforma online di riferimento per il mondo delle startup.

Sei un imprenditore? All’interno di questa community puoi chiedere finanziamenti per la crescita del tuo progetto. Puoi stringere relazioni con investitori o business angel affascinati dalle idee di imprenditori motivati. Allo stesso tempo, se sei un ragazzo/a che desidera lavorare nelle startup di grande visione, questo è il posto giusto.

NAVIGA NELLA PIATTAFORMA DELLE STARTUP

Investi con visione.

Come business angel (investitore informale), puoi finanziare le idee che più ti attraggono e diventare socio di aziende che hanno bisogno di capitale, indipendentemente dalla località in cui risiedi. Se desideri far conoscere un progetto che ti piace a qualche altro business angel è presente la sezione syndacate che include investitori, aziende, venture capitalist o chiunque sia interessato a ottenere azioni. Lo scopo è realizzare un investimento allargato con l’auspicio di trarre alti profitti.

Cerchi lavoro? Candidati subito

Ogni giorno sono presenti più di 130 mila offerte di lavoro nell’ambito tech & startup per più di 37 mila aziende innovative globali. In ogni annuncio viene esplicitato il compenso reale che verrà recapitato al candidato qualora il processo di selezione andasse a buon fine.

Gestisci facilmente la tua azienda

Se hai fondato un’impresa, puoi gestire il profilo personale, verificare l’evaluation, assumere personale, raccogliere fondi e scoprire i progetti della concorrenza. Una volta completato il profilo è bene essere specifici: utilizzare i filtri di ricerca disponibili è altamente consigliato per reclutare investitori interessati al tuo settore.

In AngelList esiste una pagina chiamata Trending che mostra la curva di interesse verso una startup: viene messa in risalto la proposta e non il traffico di persone che gravitano attorno a tale idea. Dunque, potrai avere anche migliaia di follower sui social media, ma se il progetto non sarà ritenuto di valore, verrà messo in secondo piano. 

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Team building | 11 Ottobre 2020

Any.Do, gestire il tempo

Vorresti gestire la tua vita come un professionista? Scarica l’app pluripremiata Any.Do, che ti accompagna in ogni situazione della tua giornata. Ricordarsi i numerosi impegni quotidiani tra lavoro e tempo libero non sarà più un processo complicato.

COMINCIA A PIANIFICARE LE TUE GIORNATE

Disponibile su iOS, Android e sul web, Any.Do include una to-do list e un task manager che permette all’utente di appuntare velocemente le note, pianificare meetings, stilare elenchi e condividere con i suoi contatti i progetti realizzati. Il design è molto intuitivo e easy-to-use.

Priorità, categorie e sotto-task

Ogni progetto può essere contrassegnato per importanza: puoi decidere di inserire le priorità e dividere i task in categorie. Ogni impegno può essere composto da innumerevoli sotto-impegni che lo costituiscono. Ad esempio se il task principale delle 15.00 è un appuntamento di lavoro, potrai aggiungere come sotto-impegni voci quali: preparare 5 domande da fare all’interlocutore, proporre il prodotto di punta dell’azienda, andare in Via Tal dei Tali, indossare la camicia ecc.

Una volta completato un task, puoi decidere di flaggare il compito come concluso e tenere conto dei progressi.

Collabora dovunque coi colleghi

Come anticipato, collaborare coi colleghi diventa molto più semplice. Sarai in grado di condividere liste, assegnare compiti e monitorare i risultati senza acquistare costosi tool per la gestione dei progetti. Le tue liste e i tuoi progetti saranno sempre con te in qualsiasi situazione della giornata: essendo un’app, ti basterà accedere dal tuo dispositivo mobile, laptop, tablet e persino dal tuo smartwatch.

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Sostenibilità | 21 Giugno 2020

Cycle2Work

Cycle2Work, vai al lavoro in bici

Le aziende che hanno a cuore il tema green e desiderano capire qual è l’impatto ambientale delle proprie azioni quotidiane, possono affidarsi a Cycle2Work, il progetto digitale realizzato da Mondora srl, che premia tutti i lavoratori che vanno sul posto di lavoro in bicicletta o a piedi. Il loro tragitto è monitorato dall’app Strava che calcola il percorso quotidiano e comunica una stima di C02 e di carburante che il professionista è in grado di risparmiare quotidianamente.

Mondora srl è una Bcorp e un’azienda Benefit, che vuole unire il mero profitto aziendale con l’umanizzazione del lavoro, attraverso investimenti sull’innovazione tecnologica, sui processi e sulle soluzioni per l’ambiente.

VAI AL LAVORO CON MEZZI ALTERNATIVI

Sfidare sé stessi e il proprio team

Dopo aver allestito una community nell’app di Strava, ciascun partecipante al progetto Cycle2Work, può iscriversi e cominciare a sfidare sé stesso e gli altri membri del team di lavoro. Dopo aver creato un account infatti, il lavoratore deciderà in quale gruppo unirsi, tra i vari presentati da Cycle2Work. Ora, non resta che pedalare! L’app tiene traccia degli spostamenti e calcola la riduzione di Co2 prodotta. I dati acquisiti possono essere facilmente esportati e consegnati all’azienda per la quale si lavora, così da sensibilizzare i gruppi di lavoro interni. L’azienda può attivare delle ricompense al raggiungimento di determinati obiettivi, che si riversano in rimborsi di viaggio, premi e altri incentivi. Il sistema è costituito da una dashboard, che mostra i propri “rimborsi chilometrici” e stabilisce alcuni goal per i mesi a venire. I percorsi casa-lavoro di tutti i colleghi sono resi pubblici, così come l’impatto positivo sull’ambiente generato. Ad oggi Cycle2Work viene utilizzato principalmente all’interno di Mondora, ma il servizio è offerto anche ad altre aziende.

Mediamente un lavoratore compie 35 km nel tragitto casa-lavoro. Sono 4.02 i kg di Co2 prodotti da questa tratta (andata e ritorno). In un anno le stime dicono che una persona genera una tonnellata di Co2 a causa del pendolarismo. Andando in bicicletta, non solo si risparmia sulle emissioni, ma anche sulla salute fisica e mentale.

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Benessere | 16 Giugno 2020

Bnb Working Spaces

Bnb Working Spaces, da casa vacanza a ufficio di lavoro

Il settore del turismo potrà risollevarsi prima del previsto grazie alle innovazioni in stile Bnb Working Spaces. Stiamo parlando di una piattaforma digitale che fa dialogare gli host proprietari di case vacanza con i lavoratori che svolgono la professione in smart working, una modalità di lavoro, ormai, diffusa nel nostro Paese. Molte aziende decideranno di proseguire con le collaborazioni da remoto anche dopo la fine della crisi causata dal Covid-19. Dunque, quali sono le location alternative alla propria casa, per lavorare? Il portale online promuove una forma di turismo tutta nuova: le persone che hanno una casa di vacanza inutilizzata hanno la possibilità di metterla in affitto agli smart worker impegnati a svolgere il proprio lavoro. Dove sta la novità? Gli appartamenti presenti in Bnb Working Spaces, dovranno avere i comfort per il lavoratore autonomo: sedie ergonomiche, wi-fi ad alta velocità e soprattutto sicurezza. Un fattore chiave appunto sarà la sanificazione e la pulizia degli spazi di lavoro.

PRENOTA IL TUO APPARTAMENTO CON BNB WORKING SPACES

L’iniziativa Bnb Working Spaces nasce come supporto non solo ai genitori che hanno l’esigenza di trascorrere con i propri figli il periodo estivo, ma anche ai professionisti che non vogliono o non possono rinnovare il contratto d’affitto degli uffici in cui lavorano.

Nel portale digitale non vengono proposti uffici, ma veri e propri appartamenti con tutte le comodità per chi deve lavorare. Si tratta di una trasformazione momentanea causata dalle necessità di questo periodo storico, in attesa che il turismo torni a regnare come eravamo abituati in precedenza. Diciamo che ad oggi, Bnb Working Spaces può essere visto come una soluzione cuscinetto, ma crediamo che possa imporsi in futuro, come proposta alternativa al turismo canonico.

Il core della piattaforma è la sicurezza: tutti gli appartamenti dovranno presentarsi agibili e sicuri, dunque dovranno essere sottoposti a dei canoni di adeguatezza.

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Benessere | 13 Giugno 2020

Beprof

Beprof, l’area digitale dei liberi professionisti

Hai bisogno di ottimizzare la gestione dello studio professionale? Vuoi trasformare il tuo business da analogico a digitale? Non ti sono chiari gli aggiornamenti legislativi inerenti al tuo settore? Niente paura, la crescente domanda di servizi personalizzati per i freelancer ha dato vita a un’app (per smartphone, tablet e pc) per soddisfare le nuove esigenze dei liberi professionisti. Beprof appunto, è la piattaforma digitale gratuita sviluppata da Confprofessioni che ospita numerose opportunità per la comunità dei lavoratori indipendenti.

News, servizi sulla salute, sul welfare, sulla formazione e sulla digital evolution a disposizione degli oltre 1.4 milioni di liberi professionisti distribuiti nel territorio italiano, con particolare focus sulla creazione di una community consolidata. Ma attenzione, non è una piattaforma digitale da cui attingere in maniera casuale: l’app consiglia soluzioni personalizzate per ciascun utente iscritto.

SEI UN LIBERO PROFESSIONISTA? NAVIGA NELL’APP

Se hai una partita IVA e desideri essere tutelato in materia di salute e welfare a condizioni vantaggiose, esiste un pacchetto dedicato. Se hai difficoltà di accesso al credito è presente una finestra virtuale con i servizi di consulenza più affidabili a cui rivolgersi. Se conosci pochi colleghi che fanno il tuo mestiere, hai la possibilità di fare networking all’interno di community verticali. Se vuoi ottimizzare lo studio in cui lavori, puoi attingere da banche dati camerali e catastali, da report di affidabilità, e puoi consultare le diverse soluzioni che offre il mercato per digitalizzare dello spazio di lavoro.

Insomma, Beprof è un ottimo aggregatore e acceleratore del proprio business.

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Sostenibilità | 9 Giugno 2020

Jojob

Jojob, condividi la tratta casa-lavoro

Tra le innovazioni di stampo sostenibile per il mondo del lavoro, c’è sicuramente grande spazio per Jojob, l’applicazione leader di settore del carpooling aziendale. Con il termine ‘carpooling casa-lavoro’ si fa riferimento alla condivisione di auto private tra due o più colleghi nel tragitto casa-lavoro e viceversa.

Con l’obiettivo di risparmiare tonnellate di Co2, Jojob si inserisce fortemente tra le migliori app per la sostenibilità ambientale, suggerendo all’utente quali dei propri colleghi contattare per un passaggio condiviso. Non solo: in base alla localizzazione, ciascun membro iscritto può scoprire se sono presenti nella propria zona abitata, dipendenti di aziende limitrofe con cui potersi accordare.

CONDIVIDI IL TUO VIAGGIO CON JOJOB

Nella community di Jojob fanno parte tutte quei lavoratori che hanno a cuore l’ambiente, ma che allo stesso hanno l’obiettivo di abbassare i propri costi fissi mensili, come ad esempio il carburante. I pendolari che scelgono quest’applicazione invece, sono probabilmente persone stanche dei continui scioperi o dei ritardi dei mezzi pubblici. E ancora, ci sono individui a cui piace condividere il proprio tragitto con un collega per il puro gusto di stare insieme.

I vantaggi nell’utilizzo di Jojob sono molteplici: la riduzione della pressione del parcheggio aziendale è un primo fattore importante. La misurazione analitica dei km percorsi e delle emissioni di Co2 evitate è altrettanto di valore. Infatti, attraverso l’elaborazione di queste analisi, le aziende possono acquisire le certificazioni ambientali richieste. Il tutto è condito dall’aumento salariale indiretto: mediamente infatti, circa il 30% dello stipendio di un lavoratore viene annientato dai costi per il trasporto.

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Lavoro | 6 Giugno 2020

Trello

Trello, lavorare in condivisione

Stai lavorando con alcuni dei tuoi colleghi a un progetto delicato e hai constatato che il sistema classico dell’invia/ricevi email non ottimizza i tempi di realizzazione? Allora la soluzione è Trello, lo strumento digitale che permette di organizzare e gestire con semplicità il proprio lavoro. Attraverso la creazione di bacheche a tema condivisibili con altri membri, il servizio rivoluziona il modo di fare team. L’iscrizione alla piattaforma è gratuita ed è disponibile sia come app che come versione desktop. Per coloro che sono impegnati su diversi fronti contemporaneamente, esiste la possibilità di sottoscrivere abbonamenti mensili variabili tra 9,99€ (‘Business Class) e 20,83€. (‘Impresa’).

Il funzionamento è molto intuitivo: attraverso le bacheche personali, cioè luoghi virtuali di condivisione dei materiali, hai la possibilità di aggiungere liste e schede di lavoro. Le liste sono raggruppamenti di materiale di uno specifico argomento e sono composte da schede, ovvero spazi in cui inserire tutto ciò che è pertinente con l’attività legata alla lista: allegati, etichette, checklist, ecc. All’interno delle schede puoi aggiungere la descrizione di un task, impostare una data di scadenza di un lavoro, associare una o più etichette, invitare membri a visualizzare e/o modificare la lista, inserire degli allegati e tanto altro ancora.
Queste stesse operazioni potranno essere ripetute per creare altre bacheche e altre liste per gestire il tuo business e quello del tuo team.

ORGANIZZA IL TUO LAVORO CON TRELLO

Una delle opportunità più interessanti di Trello riguarda la creazione di gruppi di lavoro, attraverso i quali gli utenti coinvolti possono commentare e apportare modifiche delle bacheche e di ogni task in generale. Tale funzione può essere solo fruita dalle versioni web e desktop della piattaforma. Per invitare un utente è semplice: inserisci il suo indirizzo email e in automatico riceverà un link di affiliazione.

Un servizio che, non a caso, è scelto da milioni di persone in tutto il mondo.

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Sostenibilità | 2 Giugno 2020

CleanWorld

CleanWorld, il pianeta ha bisogno di te

Il problema dell’inquinamento è diventato molto molto serio, tuttavia possiamo ancora renderlo reversibile. Se continuiamo a infischiarcene, entro il 2050 potremmo avere più plastica nei nostri mari che pesci.
CleanWorld è una di quelle applicazioni dello smartphone che vuole lasciare il proprio timbro green al cambiamento, ma per farlo ha bisogno dell’aiuto di tutti noi. La visione della piattaforma è molto semplice: quando passeggi raccogli i rifiuti con i quali ti imbatti e scatta una fotografia. Per ogni azione positiva verrai premiato con un credito, che potrai convertire in denaro.

SCARICA L’APPLICAZIONE COMPATIBILE CON iOS

SCARICA L’APPLICAZIONE COMPATIBILE CON ANDROID

Se siete un gruppo di lavoro sarebbe bello che abbracciaste l’iniziativa come una sfida, e con i guadagni ottenuti magari organizzare un’attività di team building pro-ambiente. Di fatti, per ogni gesto compiuto, la barra d’esperienza di ciascun utente aumenterà, fino a salire di livello.
Tutti i traguardi raggiunti verranno convertiti in medaglie virtuali, le quali potranno essere condivise sui profili social di ciascun partecipante.

Inoltre, ora che gran parte degli italiani lavora in modalità smart working, risulta più facile spostarsi nei luoghi che riteniamo più congeniali per lavorare. Ebbene, CleanWorld non discrimina alcun luogo: mare, montagna, strada o collina, sono tutti ambienti che hanno bisogno delle nostre buone azioni per rimanere immacolati.

Il desiderio del fondatore di CleanWorld non è quello di proclamarsi salvatore del mondo, al contrario, l’ambizione promossa dall’applicazione sta nell’incentivare sempre più persone alla raccolta e alla pulizia del pianeta, per far vivere dignitosamente il futuro dei nostri figli.

L’applicazione è compatibile sia per dispositivi iOS che per device Android.

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

1 2 >>