Lavoro

|

6 Febbraio 2021

Corriere della Sera

Elena Goitini prima CEO donna di BNL Paribas, congratulazioni

Elena Goitini sarà la prima donna a capo di un grande istituto bancario in Italia: guiderà la BNL Paribas. Sarà la prossima assemblea degli azionisti a nominarla, promuovendola da responsabile della divisione private e wealth management a CEO. Soddisfatti i vertici aziendali a partire da Thierry Laborde, responsabile dei mercati domestici: «Sono molto orgoglioso che Bnl sarà guidata da una donna con ampia e consolidata esperienza nei mestieri della banca, maturata in contesti internazionali e in grandi gruppi», ha dichiarato ripreso dal Corriere. Molto bene. #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SUL CORRIERE DELLA SERA

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Lavoro

|

4 Febbraio 2021

LinkedIn

Cartellino bye bye, accade alla Chiesi Farmaceutici

Addio al cartellino per tutti i collaboratori: per Chiesi Farmaceutici conta «la relazione basata sulla responsabilizzazione», spiega l’HR Giacomo Mazzariello. Per questo misureranno il lavoro «sempre più attraverso il risultato che attraverso la quantità delle ore prestate», aggiunge dalla casa madre di Parma a Cristina Casadei sul Sole 24 Ore. Interessante nel nuovo contratto triennale il capitolo relativo alla partecipazione con premio medio di 2.300 euro e il piano di welfare (dal rimborso delle rette asilo nido e scuole materne raddoppiato alle iniziative di prevenzione della salute). È il valore d’impresa condiviso. #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SU LINKEDIN

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Smart working

|

24 Gennaio 2021

Bergamonews

Smart working anche nelle manifatture, l’esempio di Tenaris Dalmine

Lavoro da casa perimetrato per la salvaguardia della vita privata: «Abbiamo inserito il diritto alla disconnessione, perché crediamo che sia legittimo e giusto: alla fine dell’orario di lavoro il dipendente ha diritto alla disconnessione». Lo dice Paolo Benzi, HR director di Tenaris Italia, parte di Tenaris Dalmine, a colloquio con Elisabetta Olivari di Bergamonews: smart working per gli impiegati e tutte le figure per le qual è possibile nell’azienda manifatturiera che produce tubi di acciaio senza saldatura. E – aggiunge – «prestazioni basate sugli obiettivi. Questo aspetto facilita l’utilizzo e la buona applicazione del lavoro agile». Lavoro e vita privata, tandem perfetto quando il primo rispetta l’altra. #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SU BERGAMONEWS

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Smart working

|

20 Gennaio 2021

ING

Riunioni massimo 45 minuti (per il bene di tutti)

E se lo smart working fosse a misura di dipendente con riunioni online della durata di non più di 45 minuti? A consigliare ai quasi mille collaboratori la gestione sostenibile del tempo lavorativo è ING, la prima banca in Italia ad aver lanciato – spiegano il country manager Alessio Miranda e la responsabile HR Silvia Cassano sul portale aziendale – un modello di “smart working a super-flessibilità” (con diritto alla disconnessione in determinate fasce orarie, contributo economico mensile in welfare e rimborso per lo shopping da smart worker). Va bene il lavoro da remoto (come sottolinea Rosaria Amato su Repubblica), ma mai esagerare – questo è il consiglio valido per tutti, “popolo arancione” e non – con le riunioni: un tempo di calcio a meeting in rete è più che sufficiente. #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SU ING

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Lavoro

|

14 Gennaio 2021

New Normal Live

Dal cognome al prodotto di qualità, Jody Brugola

Suo padre Giannantonio amava ripetere: «Costruiamo il nostro futuro con la qualità! Difendiamolo col nostro impegno, sempre». Lui, Jody Brugola, lo ripete a New Normal Live, raccontando la storia dell’impresa di viti speciali Brugola. Lo fa con grandissima passione e condividendo la voglia di conquistare nuovi traguardi: arrivare a 200 milioni di fatturato. E lasciando un grande insegnamento: «Bisogna che chi ha una fabbrica torni a sporcarsi le mani in azienda, a stare in produzione, in stabilimento». Splendida puntata (ci scusiamo per l’audio non ottimale che, tuttavia, non scalfisce i contenuti di qualità). #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SU NEW NORMAL LIVE

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Lavoro

|

8 Gennaio 2021

Gazzetta d'Alba

Dedicate tempo ai collaboratori, parola di Ferrero

«Se non credete in questi principi, rinunciate a essere capi». Parole di Michele Ferrero. Scritte 40 anni (e ritrovate dalla Gazzetta d’Alba), sembrano pensate per l’oggi: dal «dedicate tempo ai collaboratori, non “le briciole”», al «rendete partecipi i collaboratori dei cambiamenti e discutetene prima della loro attuazione con gli interessati», al «preoccupatevi di quello che pensano di voi i vostri collaboratori». Da leggere tutti e seguire tutti. #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SULLA GAZZETTA D’ALBA

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Lavoro

|

3 Gennaio 2021

LinkedIn

Gli obiettivi per il capo per il 2021? Imparare a delegare

Gli obiettivi per il capo per il 2021? Imparare a delegare, individuando ruoli chiari, riconosciuti e ricompensati. Bello spunto di Patricia Scioli, chief happiness officer, a colloquio con Christian Benna nella cronica di Torino del Corriere della Sera. Nell’azienda moderna è fondamentale alimentare «la fiducia tra vertici e collaboratori», perché è l’azienda è un ecosistema (e non un egosistema), dove la leadership è diffusa e tutti i collaboratori sono valorizzati. In poche parole il programma di lavoro per il 2021. #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SU LINKEDIN

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Stipendio

|

29 Dicembre 2020

Ambientecucina

Miele, bonus coronavirus in busta paga

Quando si dice human-centered brand: bonus “corona” pari al 40 per cento dello stipendio per tutti i dipendenti Miele a Natale come riconoscimento della professionalità e della capacità di adattamento dimostrata nel corso del 2020. «Cerchiamo di essere vicini ai nostri collaboratori, supportandoli a livello personale», dice il ceo Alessandro Covi ripreso da Ambientecucina. People first sempre (anche a Natale). #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SUAMBIENTECUCINA

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Stipendio

|

23 Dicembre 2020

Corriere della Sera

Barilla dice grazie: mille euro ai collaboratori

Dove c’è Barilla c’è gratitudine: dopo il grande impegno dimostrato quest’anno, mille euro agli 8.400 dipendenti. «Lo sforzo congiunto dei nostri collaboratori durante la pandemia da covid-19 ha garantito la continuità delle attività in tutti i siti produttivi in risposta a una domanda crescente. Con questo gesto il gruppo Barilla vuole esprimere la sua gratitudine», spiega il presidente Guido Barilla, ripreso da Diana Cavalcoli sul Corriere della Sera. La passione sul lavoro si alimenta con la gratitudine. #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SUL CORRIERE DELLA SERA

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Stipendio

|

17 Dicembre 2020

Il Gazzettino

De’Longhi, bonus 2020 per tutti dipendenti

Questi sono imprenditori esemplari: entro la fine dell’anno i 10.500 dipendenti della De’Longhi Group riceveranno un bonus per una cifra complessiva di 11 milioni di euro. Lo ha deciso il presidente Giuseppe De’Longhi, ha annunciato l’azienda di Treviso su LinkedIn: «Le ottime performance raggiunte dal nostro gruppo sono merito dei dipendenti», spiega Massimo Garavaglia, ceo, al Gazzettino. E ancora: «È grazie al contributo di ciascuno che il gruppo De’Longhi ha continuato a offrire prodotti capaci di incontrare le esigenze dei consumatori». Bravo presidente De’Longhi. #rassegnalavoroit

APPROFONDISCI SUL GAZZETTINO

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Smart working

|

11 Dicembre 2020

Corriere della Sera

Germania, 5 euro agli smart worker al giorno

5 euro per ogni giorno di smart working fino a un massimo di 100 giorni all’anno. È l’accordo trovato in Germania per compensare il disagio dei lavoratori costretti a sacrificare spazi privati della propria abitazione per lavorare. Ne parla Giuliana Ferraino sul Corriere della Sera alla luce delle anticipazioni del Frankfurter Allgemeine Zeitung. I dettagli si sapranno nei prossimi giorni. Le anticipazioni, tuttavia, fanno intravedere un nuovo approcio al lavoro a distanza. #rassegnalavoro

APPROFONDISCI SUL CORRIERE DELLA SERA

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

Lavoro , Smart working , Social media

|

8 Dicembre 2020

LinkedIn

Empatia online, la spiegano Logitech e CBRE a New Normal Live

Come si fa a essere empatici nelle videocall ai tempi del lavoro a distanza? Scopriamolo giovedì 10 dicembre con l’aiuto della psicologia, dell’architettura e della tecnologia. Ospiti di New Normal Live, dalle ore 18, Elisabetta Cardolini Rizzo di Logitech e l’architetto Alberto Cominelli di CBRE Italia. A condurre il talk, come sempre, saranno Monica Bormetti e Filippo Poletti. Save the date! #NNL

APPROFONDISCI SU LINKEDIN

SCOPRI DI PIÙ SUL MONDO DEL LAVORO: NAVIGA SU RASSEGNALAVORO, LA VOCE DI CHI LAVORA

<< 1 2 3 >>